I forasacchi o peru peru sono le ariste o spighe delle graminacee che in questo periodo abbondano nei prati cittadini e non solo.
Una volta seccate rappresentano un grave pericolo per i nostri animali, in quanto essendo appuntite possono bucare la pelle e creare dei tragitti sottocutanei infetti, con presenza di pus.


Le sedi in cui spesso ritroviamo questi corpi estranei sono gli spazi interdigitali, il naso e le orecchie.

Se il forasacco buca la pelle delle zampe troveremo un’area rilevata, arrossata e molto dolente, che il cane leccherà insistentemente per il dolore. Spesso è anche visibile il buco di ingresso dell’elemento vegetale. Il cane va portato da un veterinario che con delle apposite pinze cercherà di rimuovere la spiga.

Fiutando per terra, purtroppo, può capitare che il cane aspiri una spiga che rimarrà incastrata nelle cavità nasali. I sintomi sono: starnuti frequenti e ripetuti e sanguinamento dal naso. In questi casi, l’unica possibilità è effettuare una rinoscopia in anestesia generale per individuare e rimuovere il forasacco.

Infine, un’altra sede tipica è rappresentata dalle orecchie. Sono più colpiti i cani con orecchie pendule e ricoperte di abbondanti peli (es. Cocker e Cavalier King Charles Spaniel). Se uno o più forasacchi entrano nel condotto uditivo il cane presenterà molto dolore alla palpazione delle orecchie, terrà la testa ruotata dal lato dell’orecchio colpito e scrollerà di frequente la testa. Il rischio, se non si interviene subito, è rappresentato dalla perforazione del timpano. Anche in questo caso è necessario anestetizzare il cane per poter rimuovere la spiga in sicurezza.

La prevenzione

Se possibile evitate le aree dove ci sono le graminacee e controllare il vostro cane dopo ogni passeggiata. Nei cani con abbondante mantello a livello delle zampe e delle orecchie, è fondamentale una adeguata toelettatura nel periodo estivo, per ridurre il rischio che i forasacchi rimangano impigliati tra i peli.

Dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *