Ancora non abbiamo avuto occasione di parlare degli animali domestici in generale . È un capitolo bellissimo, molto appassionante e strettamente legato alle pulizie di casa.La cura che abbiamo per i nostri piccoli amici è molto legata all’ordine/disordine dell’ambiente domestico. In questo articolo parleremo , di cani e gatti. Sia per praticità, ma anche perché sono gli animali che più frequentemente troviamo nelle nostre case , ma le indicazioni fornite valgono in generale.

Mantenere sano e pulito l’ambiente condiviso da uomo e animale è molto importante per la salute di entrambi.

 

PRINCIPI BASE

I gatti, se messi nelle giuste condizioni, sono decisamente autonomi e una volta preso possesso dell’ambiente, è difficile che creino eventuale disturbo ai vicini.

A parte la lettiera, che è una necessità fisiologica, i gatti adorano affilarsi le unghie. date loro una vecchia sedia, un cuscino…ecc. Chiaro che se avete un giardino risulta tutto più semplice.

Viceversa , i cani richiedono maggiore assiduità (soprattutto se non avete un giardino), poichè devono essere portati fuori più volte al giorno: sia per bisogni fisiologici, sia perché passeggiare fa loro bene.

Le necessità dipendono molto dalla razza, in ogni caso è sempre opportuno (e obbligatorio) tenerli al guinzaglio.

ll tempo dedicato all’igiene “personale” di cani e gatti è certamente tempo speso bene, a favore di una convivenza tranquilla , sicura e salutare. Cani, e anche gatti, hanno bisogno di “fare il bagno” con shampoo adatti al loro microambiente cutaneo, nonché di essere spazzolati con frequenza. Si tratta di misure igieniche che contribuiscono non solo a diminuire significativamente la carica di allergeni cutanei, spesso implicati nella comparsa di allergie associate alla presenza di animali in ambito domestico, ma anche a tenere l’ambiente il più possibile “privo di peli” e a limitarne la dispersione su mobili ed oggetti d’arredamento.

BUONE PRATICHE

  1. Effettuare la pulizia dei pavimenti con detersivi igienizzanti o disinfettanti, indicati come “presidi medico-chirurgici” di libera vendita, efficaci nel neutralizzare i germi e ridurre la carica batterica ambientale con azioni ad ampio spettro;
  2. Provvedere alla periodica igienizzazione delle cucce con disinfettanti specifici ed antiparassitari ambientali;
  3. Effettuare l’immediata rimozione delle feci e, nel caso di gatti conviventi, preoccuparsi della periodica disinfezione completa delle lettiere;
  4. Lavare quotidianamente le ciotole del cibo e gli abbeveratoi, mettendo anche in conto qualche accortezza in più. Ad esempio, cani e gatti devono avere un proprio corredo di “stoviglie e ciotole” che, al fine di evitare possibili infezioni, non vanno mai mischiate e lavate con le nostre.

Se possibile, una buona norma potrebbe anche essere l’utilizzo di ciotole e vaschette per l’acqua in metallo, dato che la plastica si deteriora, altera il gusto degli alimenti, oltre che agire da substrato per eventuali crescite batteriche.

DOVERI E RESPONSABILITÀ

La presenza di un cane o un gatto all’interno del nucleo familiare viene sancita attraverso l’identificazione e la registrazione. Non va scordato quindi , che siamo responsabili del comportamento dei nostri piccoli compagni, pertanto la visita periodica dal veterinario e le eventuali vaccinazioni sono d’obbligo. Mantenere i nostri animali in buona salute e ben curati è prima di tutto un loro diritto, ma è anche la più importante garanzia di una sicura e tranquilla convivenza. Il che vuol dire sottoporre i nostri cani e gatti a periodici, quanto precoci, controlli veterinari, effettuando gli esami diagnostici (es. esami coprologici ed ematologici), i programmi vaccinali o gli interventi profilattici consigliati per prevenire tutte quelle malattie spesso trasmissibili all’uomo (zoonosi come leptospirosi, toxoplasmosi, leishmaniosi), ma anche causa di gravi disturbi negli animali stessi (es. filariosi).

LINK UTILI

Di seguito trovate due link che forniscono informazioni utili per la salute dei vostri piccoli amici:

_ AISA Federchimica, Associazione nazionale delle imprese per la salute animale http://aisa.federchimica.it/;

_ prontuario ufficiale AISA, elenco di prodotti per la cura degli animali http://www.prontuarioveterinario.it/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *